Relazione genitori-figli: cambiamento, ruoli e modalità comunicative

By 5 giugno 2015 Per saperne di più
imgo

Si è tenuto durante la serata di ieri il primo incontro presso lo Studio di Psicologia Hekate in cui abbiamo parlato di “Relazione genitori – figli”.
Si tratta di un tema di grande attualità ed è stato davvero interessante confrontarci con dei genitori estremamente coinvolti, curiosi e con tanta voglia di mettersi in discussione. In questa occasione abbiamo parlato di insegnamento ed educazione riflettendo sul valore dell’arte di educare; abbiamo parlato di ascolto, di spazio per la sperimentazione, del valore del giudizio, di sbaglio ed errore, della facilità con cui ognuno di noi utilizza “parole giudicanti”.

Riflettere su quelli che sono i nostri obiettivi educativi ci può aiutare a “vedere” se e in che modo i nostri atteggiamenti siano in linea con i nostri obiettivi o meno. Abbiamo riflettuto su come il nostro interagire con i figli e non solo, possa contribuire vs ostacolare la crescita di persone consapevoli, responsabili, con capacità critica e analitica e autonome.
Un altro tema che ha destato molto interesse è quello relativo alle regole: l’imposizione delle proprie regole oggi funziona sempre meno, si adatta poco alla società odierna e ai ragazzi di oggi e sulla scia di questo pensiero abbiamo riflettuto su come sia possibile costruire le regole con i nostri figli. Abbiamo parlato di punizione e colpa, di conseguenze e responsabilità.

Con quali occhiali guardo mio figlio? Anche su questo hanno riflettuto i nostri genitori ieri, genitori che contenti, sono andati via a fine serata pieni di piccole grandi cose che avrebbero provato a fare in modo diverso a partire dagli occhi con cui avrebbero guardato i propri figli tornando a casa.
Abbiamo parlato ancora di aspettativa, di “carattere”, di atteggiamenti divenuti spontanei nel tempo, della possibilità di cambiare, di quanto spesso si agisca sempre allo stesso modo nonostante sembri chiaro che quell’atteggiamento non porti al risultato sperato.
Le domande dei genitori ci hanno guidato verso riflessioni importanti che hanno messo in luce da una parte la loro voglia di migliorare e migliorarsi e dall’altra anche la consapevolezza circa quanto sia difficile cambiare. Genitori intimiditi dal cambiamento ma pronti a impegnarsi, hanno condiviso con noi paure e voglia di mettersi in discussione.

Ringraziamo le persone che hanno partecipato a questo primo incontro e che con le loro esperienze hanno contribuito alla creazione di un interessante e stimolante spazio di confronto e che hanno arricchito ognuno di noi con i propri vissuti, le proprie storie, le proprie preoccupazioni, le proprie emozioni.